Necessariamente banale – Holga la perfida

Banale è un qualcosa che non è originale, privo di importanza, che non ci interessa e che perciò rifiutiamo di prendere in considerazione. Ma non si tratta solo di questo. Molto spesso il nostro rifiuto si accompagna ad un sentimento di ripulsa come se la mancanza di originalità portasse con sé una sorta di maledizione.
Il mio interesse nasce proprio da questo pensiero ed è con questo spirito che ho scelto di indagare la banalità che mi circonda, quasi fosse una sorta di necessità interiore quello di prendere atto di una comoda o scomoda verità.
La scelta è caduta sulla piccola Holga, una fotocamera tutta di plastica, nata in Cina con lo scopo quasi esclusivo di consentire alla classe operaia di riprendere le proprie scene domestiche, perciò il massimo della banalità.
Invece, Holga la perfida, mostra sì la scena banale inquadrata, ma aggiunge di suo qualcosa di misterioso, di non detto, di sfuggente, come a dire: ecco il lato oscuro della banalità.